La scienza come metafora

novembre 14, 2012 § Lascia un commento

Sabato 17 Novembre alle ore 17, MEGAscienza è con Antonio di Meo ed il suo libro dedicato a Primo Levi ed al rapporto fra conoscenza scientifica e letteratura.“Primo Levi e la scienza come metafora” è uno scandaglio gettato per sondare alcuni aspetti inediti dei rapporti fra la formazione scientifica di Primo Levi, in particolare quella di chimico, e la sua produzione letteraria e filosofica. Un Levi in cui è possibile rintracciare forti elementi di una “filosofia dolorosa ma vera”, che sfiora quella di Giacomo Leopardi. Un confronto ravvicinato fra le idee di Levi e alcuni dei fondamenti più intrinseci della filosofia della chimica moderna, ma anche della biologia, della fisica cosmica e termodinamica, nonché con le posizioni di Italo Calvino, in questo caso anche in merito ad una letteratura in grado di fare convergere le “due culture”, scientifica e umanistica. Sullo sfondo l’ebraismo e l’esperienza concentrazionaria e il significato che la Shoah ha avuto per Levi e per la storia umana. Ne discuterà l’autore Antonio di Meo insieme a Gaspare Polizzi, presso la libreria MEGA, Corso della Repubblica 144, Forlì.

Antonio Di Meo, storico della scienza, si interessa anche ai rapporti fra scienza e letteratura, in particolare nell’opera di Giacomo Leopardi e di Primo Levi. Ha pubblicato numerosi volumi e saggi su riviste italiane e internazionali. Ha tenuto “Seminaires Solvay” all’ULB su invito del premio nobel per la chimica Ilya Prigogine. Attualmente è professore a contratto di teorie della materia e dell’energia in Età moderna alla Facoltà di filosofia della Sapienza.

Gaspare Polizzi insegna storia della filosofia presso la IUL, Università di Firenze. Autore di numerosi saggi, è studioso di storia del pensiero filosofico e scientifico moderno e contemporaneo, con particolare riferimento alla filosofia e all’epistemologia francesi (G.Bachelard e M. Serres) e alla filosofia naturale fra ‘700 e ‘800 (G.Leopardi).

 

Annunci

I nipoti di Galileo a MEGAScienza

novembre 6, 2012 § Lascia un commento

Gli incontri di MEGAScienza proseguono a Forlì presso la libreria MEGA, Corso della Repubblica144. Sabato 10 Novembre alle ore 17  il giornalista scientifico Pietro Greco e il chimico Vincenzo Balzani, professore emerito dell’Università di Bologna, presentano il libro I nipoti di Galileo (Dalai editore).

I nipoti di Galileo sono sette storie di successi scientifici in sette ambiti cruciali, sette «nipoti di Galileo» i cui meriti sono riconosciuti dai loro colleghi di tutto il mondo, e le cui storie «esemplari» dimostrano come in Italia si possano raggiungere traguardi d’eccellenza. Sono: Alessio Figalli, matematico, a 26 anni già docente in un’università degli Stati Uniti; Lucia Votano, prima donna-fisico a dirigere il Laboratorio Nazionale del Gran Sasso; il chimico Vincenzo Balzani, tra i maggiori esperti al mondo di «macchine molecolari» con cui cerca di catturare l’energia del Sole; l’ingegnere Bruno Siciliano, punto di riferimento mondiale per la robotica; Giacomo Rizzolatti, il neuroscienziato che ha scoperto i «neuroni specchio» e le basi dell’apprendimento per imitazione; Pier Giuseppe Pelicci, l’oncologo che ha individuato il gene dell’invecchiamento che ha dato un impulso straordinario alla conoscenza e alla cura di alcune forme di leucemia; la biologa Elena Cattaneo, paladina della ricerca sulle staminali e pioniera negli studi sui meccanismi molecolari che determinano la Malattia di Huntington. Questo racconto corale non solo fa capire come nasce la passione scientifica, ma tratteggia una «storia più ampia», quella delle prestigiose «scuole» di matematica, fisica, chimica, biologia, ingegneria del Novecento italiano, un secolo di uomini che hanno reso grande la nostra scienza, come il matematico Vito Volterra (fondatore del CNR), il fisico Edoardo Amaldi (padre del CERN) e il chimico Giacomo Ciamician (profeta dell’energia solare).

Pietro Greco,  laureato in chimica e giornalista scientifico, è codirettore di Scienzainrete, la rivista online del Gruppo 2003. È membro del CdA della Fondazione IDIS-Città della Scienza di Napoli. Collabora con numerosi quotidiani e periodici, e conduce, insieme ad altri, la trasmissione radiofonica Radio3Scienza. Si occupa di storia e politica della scienza e ha scritto diversi libri di argomento scientifico. È fondatore e docente di alcune scuole post-laurea sulla comunicazione della scienza.

Vincenzo Balzani, chimico romagnolo di fama mondiale, è annoverato fra “I nipoti di Galileo”. Sabato 10 Novembre sarà con noi a MEGAScienza per parlare del libro insieme a Pietro Greco.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per novembre, 2012 su Associazione Francesco Barone.