Prossimo appuntamento dell’Associazione Francesco Barone con “I nipoti di Galileo”, di Pietro Greco

gennaio 16, 2012 § Lascia un commento

Dopo l’incontro con Gilberto Corbellini, che ha presentato il suo libro Scienza, quindi democrazia, sabato 14 gennaio, davanti ad un pubblico numeroso e partecipe, gli incontri di MEGAScienza proseguono sabato 11 Febbraio sempre alle ore 17.30 con il libro di Pietro Greco I nipoti di Galileo (Dalai editore). Introduce il chimico Vincenzo Balzani, professore emerito dell’Università di Bologna.  Pietro Greco,  laureato in chimica e giornalista scientifico, è codirettore di Scienzainrete (www.scienzainrete.it), la rivista online del Gruppo 2003. È membro del CdA della Fondazione IDIS-Città della Scienza di Napoli. Collabora con numerosi quotidiani e periodici, e conduce, insieme ad altri, la trasmissione radiofonica Radio3Scienza. È fondatore e docente di alcune scuole post-laurea sulla comunicazione della scienza. Si occupa di storia e politica della scienza. Ha scritto diversi libri di argomento scientifico.

Il libro I nipoti di Galileo sceglie sette storie di successi scientifici in sette ambiti cruciali, sette «nipoti di Galileo» i cui meriti sono riconosciuti dai loro colleghi di tutto il mondo, e le cui storie «esemplari» dimostrano come in Italia si possano raggiungere traguardi d’eccellenza. Sono: Alessio Figalli, matematico, a 26 anni già docente in un’università degli Stati Uniti; Lucia Votano, prima donna-fisico a dirigere il Laboratorio Nazionale del Gran Sasso; il chimico Vincenzo Balzani, tra i maggiori esperti al mondo di «macchine molecolari» con cui cerca di catturare l’energia del Sole; l’ingegnere Bruno Siciliano, punto di riferimento mondiale per la robotica; Giacomo Rizzolatti, il neuroscienziato che ha scoperto i «neuroni specchio» e le basi dell’apprendimento per imitazione; Pier Giuseppe Pelicci, l’oncologo che ha individuato il gene dell’invecchiamento che ha dato un impulso straordinario alla conoscenza e alla cura di alcune forme di leucemia; la biologa Elena Cattaneo, paladina della ricerca sulle staminali e pioniera negli studi sui meccanismi molecolari che determinano la Malattia di Huntington. Questo racconto corale non solo fa capire come nasce la passione scientifica, ma tratteggia una «storia più ampia», quella delle prestigiose «scuole» di matematica, fisica, chimica, biologia, ingegneria del Novecento italiano, un secolo di uomini che hanno reso grande la nostra scienza, come il matematico Vito Volterra (fondatore del CNR), il fisico Edoardo Amaldi (padre del CERN) e il chimico Giacomo Ciamician (profeta dell’energia solare).

Il chimico romagnolo Vincenzo Balzani, anch’egli annoverato fra i nipoti di Galileo nel libro di Pietro Greco, è tra i maggiori esperti al mondo di «macchine molecolari» con cui cerca di catturare l’energia del Sole.  Vincenzo Balzani sarà con noi insieme a Pietro Greco, sabato 11 Febbraio alle ore 17.30, presso la libreria MEGA di Forlì, per introdurre l’autore del libro I Nipoti di Galileo.

Annunci

Scienza, quindi democrazia

gennaio 16, 2012 § Lascia un commento

Gilberto Corbellini e Arnaldo Benini a Forlì nella saletta MenounoMega, sabato 14 Gennaio 2012, discutono il libro “Scienza, quindi democrazia”, di Gilberto Corbellini, edizioni Einaudi, 2011.

.

MEGAscienza 2012

gennaio 11, 2012 § Lascia un commento

Presso la libreria MEGA di Forlì si è svolta la conferenza stampa di presentazione del ciclo di conferenze curato dall’Associazione Francesco Barone e dedicato ai rapporti fra scienza e filosofia.  Il primo incontro in programma sabato 14 Gennaio, alle ore 17.30 nei locali della libreria, vedrà la partecipazione del prof. Gilberto Corbellini, ordinario di Storia della Medicina all’Università di Roma La Sapienza, col suo nuovo libro dal titolo Scienza quindi democrazia.  Introdurrà il prof. Arnaldo Benini, docente di neurochirurgia e neurologia all’Università di Zurigo.

Questo libro avanza una tesi eretica: l’idea che l’invenzione della scienza moderna abbia fornito gli strumenti cognitivi e morali necessari per far funzionare l’economia di mercato e consentire la nascita della democrazia. Grazie a tali strumenti, la scienza stimola la capacità di pensare in modo controintuitivo, permettendo di spiegare ciò che accade. Essa, inoltre, consente di prendere decisioni morali, economiche e politiche che non sono «naturali» – date le predisposizioni comportamentali di cui ci ha dotato l’evoluzione – ma che, tuttavia, migliorano la società sotto tutti i punti di vista. La scienza ci fa godere i vantaggi materiali del vivere in condizioni che, dalla rivoluzione neolitica in poi, sono diventate via via più innaturali.

Le tesi di questo libro sono quasi censurate in Italia, dove una cultura umanistica pervasiva, tradizionalista e antiscientifica è all’origine dell’incapacità del paese di elevarsi moralmente e stare al passo con le economie della conoscenza.

Gilberto Corbellini è professore ordinario di Storia della medicina alla Sapienza (Università di Roma). Si interessa e scrive di storia, filosofia e politica delle scienze biomediche. Tra i suoi ultimi libri: Ebm. Medicina basata sull’evoluzione (Roma 2007), La razionalità negata. Psichiatria e antipsichiatria in Italia (con G. Jervis, Torino 2008) e Perché gli scienziati non sono pericolosi (Milano 2009).
È condirettore della rivista «darwin» e collabora con il supplemento «Domenica del Sole 24 Ore».

Gli altri incontri in calendario si svolgeranno:

sabato 11 febbraio, ore 17.30.
Pietro Greco presenta il suo libro I nipoti di Galileo (Dalai Editore).
Introduce il prof. Vincenzo Balzani.

sabato 10 marzo, ore 17.30.
Giovanni Boniolo presenta il suo libro Il pulpito e la piazza (Raffaello Cortina Editore).
Introduce il prof. Alessandro Pagnini.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per gennaio, 2012 su Associazione Francesco Barone.